12:40
- 13:25
Teatro Romano
Talk

Riflessioni a partire da “Homo homini deus” di Umberto Stefanelli

Teatro Romano

Accesso libero

Attività ad accesso libero fino al raggiungimento della capienza.
Con Umberto Stefanelli (fotografo) e Fabiana Romano (Direttrice The Unique)
Riflessioni a partire da “Homo homini deus” di Umberto Stefanelli.
È un concetto onirico di Terra e di bellezza quello di Umberto Stefanelli. Un pensiero nascosto tra paesaggi infiniti, illusioni personali. Un’incognita di luoghi non luoghi. Una rappresentazione vestita di contrasti, tra pennellate di colore là dove non arriva la mano dell’uomo e distorsioni umanistiche là dove quella mano si impone senza riflettere. Homo homini deus. Città “ideali” concepite come formicai, piramidi di Maslow dilatate all’ennesima potenza. Concetti teorici, camaleontici e sicuramente relativi di una realtà il più delle volte sacrificata sull’altare dell’incertezza. Sotto gli sguardi attoniti d’una
presenza umana a tratti insignificante e sempre più spesso rassegnata. Così l’autore s’affida, come di consueto, al linguaggio della bellezza, per riflettere e far riflettere sulla necessità di un cambiamento. Di una trasformazione che parta dal basso, senza imposizioni o sovrastrutture il più delle volte assurde. Senza presunte
rivoluzioni che ci illudano oggi per poi deluderci domani o dopo. Nelle sue fotografie Stefanelli non sempre descrive. A volte immagina. Perché nell’immaginazione si rafforza quest’alternativa cosciente di pensiero.
In collaborazione con The Unique