13:15
- 14:00
Area Panel
Talk

Verso un futuro sostenibile: Community, AI e Gamification come catalizzatore del cambiamento per consumatori, dipendenti e cittadini

Corte Reale

Accesso libero

Attività ad accesso libero fino al raggiungimento della capienza.
con Giuseppe Zuliani (Marketing Director di Conad), Marco Armellino (Presidente di AWorld), Matteo Vacchetti (Coordinatore Corporate Venture Capital di Iren), Marianna Manfrino (Managing Partner di I-DEAGATE) Modera Angela Bruzzone (Project & Partnership Manager di AWorld).
In questo panel, esperti del settore discuteranno come la sinergia tra gamification, AI e senso di community può essere sfruttata dalle aziende per responsabilizzare i consumatori a diventare agenti del cambiamento. Unisciti a noi in questa stimolante esplorazione di nuove strategie per accelerare la transizione verso un futuro sostenibile, un changemaker alla volta.
Nell’era della sfida climatica, le aziende hanno l’opportunità unica di trasformare i propri clienti da semplici consumatori a veri e propri “changemaker”, protagonisti attivi della transizione verso un futuro sostenibile. La chiave per sbloccare questo potenziale risiede nella combinazione di tre potenti strumenti: gamification, intelligenza artificiale e creazione di un senso di community.
Attraverso meccaniche di gioco coinvolgenti e gratificanti, la gamification sta emergendo come un mezzo efficace per incoraggiare azioni quotidiane a basso impatto ambientale. Sfide avvincenti, ricompense motivanti e interazioni sociali stimolanti possono educare, ispirare e incentivare comportamenti sostenibili, creando un senso di empowerment e di partecipazione attiva nella lotta al cambiamento climatico.
L’intelligenza artificiale aggiunge un ulteriore livello di engagement, fornendo suggerimenti personalizzati ai consumatori per ridurre la loro impronta ecologica, basandosi su dati reali di consumo e acquisto e su modelli di comportamento individuali. Questa personalizzazione non solo rende l’esperienza più rilevante per ogni individuo, ma rafforza anche il senso di appartenenza a una comunità di changemaker.
Coltivando un senso di community intorno a valori e obiettivi condivisi di sostenibilità, le aziende possono amplificare l’impatto dei singoli sforzi, creando un movimento collettivo verso il cambiamento. Le dinamiche sociali di collaborazione, competizione amichevole e supporto reciproco possono accelerare l’adozione di abitudini più green, rendendo la transizione non solo necessaria, ma anche desiderabile e gratificante.